Xbox One ha avuto solo due titoli in esclusiva quest’anno, Sea of Thieves, State of Decay 2 e un terzo arriverà a ottobre, Forza Horizon 4 (Crackdown 3 è stato rinviato). Come vi spiegavamo nel nostro commento, durante la conferenza di Microsoft all’E3 2018 il colosso di Redmond ha rivelato una nuova strategia verso la produzione di esclusive annunciando di avere cinque nuovi studi interni: quattro acquisiti e uno creato ad hoc. Si tratta dell’inglese Playground Games, responsabile della serie Forza Horizon; la canadese Compulsion Games (We Happy Few); Undead Labs, da poco sotto le luci della ribalta grazie a State of Decay 2; Ninja Theory (DmC: Devil May Cry e il più recente Hellblade: Senua’s Sacrifice, grandissimo successo di vendite) e la neonata The Initiative, con base a Santa Monica e guidato da  Darrell Gallagher, ex capo di Crystal Dynamics (Tomb Raider).

Tra tutti loro, Ninja Theory ha deciso di pubblicare un video per spiegare il motivo per cui ha accettato di farsi acquisire da Microsoft: in primis, la difficoltà di rimanere uno studio indipendente in un contesto nel quale sempre più sviluppatori doppia A chiudono. È stato quando Hellblade ha venduto il doppio di quanto ci si aspettava che Microsoft ha proposto allo studio di entrare a far parte di Microsoft Studios, e Ninja Theory afferma di aver accettato solo in cambio di totale libertà creativa. D’ora in poi, quindi, i titoli sviluppati dallo studio verranno distribuiti unicamente da piattaforme Microsoft:

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione