Wired ha avuto modo di conoscere in esclusiva i primi dettagli sull’hardware della console che succederà a PlayStation 4 e che per comodità indichiamo come PlayStation 5. Mark Cerny, capo dell’architettura della console, ha affermato che sarà qualcosa di più rispetto ad un semplice upgrade tecnico, permettendo cambiamenti fondamentali nell’esperienza di gioco. Per farlo si servirà di una CPU basata sulla terza generazione di AMD Ryzen a 8 core e di una GPU che sarà una variante delle schede Radeon Navi, che supporterà il ray tracing e gli 8K. La presenza di un SSD permetterà caricamenti molto più rapidi, una nuova tecnologia audio un sonoro più immersivo.

Nulla è stato annunciato riguardo i servizi, sappiamo solo che la console sarà compatibile con i titoli PlayStation 4. A quanto pare PlayStation 5 non uscirà nel corso del 2019 ed è possibile che il suo lancio sia accompagnato da quello di Death Stranding (che comunque arriverà anche su PlayStation 4): stando a Wired infatti Cerny alla precisa domanda avrebbe abbozzato un sorriso e fatto una eloquente pausa.

 

Fonte: Wired

Consigliati dalla redazione