L’agenzia di stampa russa TASS ha avuto l’opportunità di intervistare Mads Mikkelsen, attore danese che in Death Stranding, il prossimo videogioco di Hideo Kojima, interpreta uno dei personaggi più misteriosi, Cliff, che almeno stando a quanto fatto intendere finora dovrebbe essere l’antagonista principale del gioco. Nel corso dell’intervista, Mikkelsen ha fornito alcuni dettagli non solo sul suo personaggio, ma anche sul gioco in sé, rivelando di averlo giocato nelle sue prime due ore e di averlo trovato strabiliante.

 

[Il gioco] durerà molte ore. L’ho giocato per due ore, e ne sono rimasto estasiato. È stato incredibile vedere dove ci stia portando. Non era solo strabiliante dal punto di vista dell’impatto grafico, ma anche nella maniera in cui veniva giocato. È qualcosa al di fuori dagli schemi, di mai visto primo. E immagino che sia quello che le persone si aspettano da Hideo Kojima. È un maestro nel creare cose nuove.

 

Riguardo il suo personaggio, se si tratti dell’antagonista del gioco:

 

Sì, ma anche no. È attraverso le ore e i giorni spesi giocando che scopriamo qualcosa in più riguardo i personaggi. Non so quanto in realtà possa rivelare, ma… Più giochi, più lo sviluppo dei personaggi si dipana, e trovi piccoli indizi che vanno a comporre un puzzle più grande. Quindi in definitiva non dire che si tratti solo dell’antagonista.

 

Sulla sfida principale di interpretare un personaggio in Death Stranding:

 

È stata dura dover venire a patti con il fatto che non avrei capitolo la storia dall’inizio alla fine. Perché non è così che va nelle produzioni di Hideo [Kojima] o nel mondo dei videogiochi. È un qualcosa sul quale noi [attori] facciamo solitamente molto affidamento, in maniera da poter fornire il nostro piccolo contributo. Devi accettare il fatto di dover semplicemente fare scene e fare il richiesto per ognuna di esse.

 

CORRELATI A DEATH STRANDING

 

Death Stranding sarà disponibile su PlayStation 4 dal prossimo 8 novembre.

 

Fonte: TASS

Consigliati dalla redazione