Continuiamo a parlare dei rumor di PlayStation 5: è giunto il momento di iniziare a domandarsi quali titoli accompagneranno il lancio della nuova console Sony, e un nuovo indizio potrebbe averci dato una prima risposta. Una situazione per altro relativamente attendibile, perché a lanciare l’idea è stato un tweet da parte della versione britannica della rivista ufficiale dedicata a PlayStation.

Nel un sondaggio postato su Twitter è stato chiesto agli utenti di scegliere, tra quattro opzioni, quale titolo vorrebbero eventuale vedere al lancio nella lineup di PlayStation 5:

  • Horizon Zero Dawn 2
  • Ghost of Tsushima PS5
  • The Last of Us Part II Online
  • Killzone Online

Ora, se le prime due risposte sono abbastanza plausibili, perché Guerrilla Games sta chiaramente lavorando a un seguito del suo grande successo, e Ghost of Tsushima è un titolo troppo ghiotto per non essere pubblicato anche sulla nuova console Sony, le ultime due possibilità colgono di sorpresa.

Non ci sono mai stati rumor per quanto riguarda una nuova iterazione di Killzone su PlayStation 5, né Naughty Dog ha mai parlato di una modalità online per The Last of Us Part II. Anzi, in quest’ultimo caso la software house ha confermato che la modalità multigiocatore non è stata presa in considerazione. Per quanto riguarda Killzone, che ultimamente non ha avuto vita facile, Guerrilla Games pare stia lavorando proprio sul seguito dell’avventura di Aloy, ed è quindi difficile pensare ad una nuova iterazione del franchise.

Magari una variante free-to-play o similare? Sarebbe un’investimento meno oneroso in termini e denaro, nonché un titolo che potrebbe accompagnare perfettamente il lancio di produzioni più imponenti.

 

PlayStation 5 dalla data di uscita ai primi rumor

Tutto è iniziato a sorpresa, qualche settimana fa, quando Sony ha tirato fuori dal cilindro l’ufficialità di PlayStation 5, con tanto di data di lancio:

Ryan ha colto l’occasione per presentare alcune delle funzionalità inedite che verranno montate sui controller di prossima generazione: la tecnologia “rumble” verrà rimpiazzata da un feedback tattile che permetterà di far notare la differenza tra – esempio – l’impatto provocato dallo scontro di un’automobile su di una parete in un gioco di corse e l’impatto provocato dal calcio tirato a un pallone. Questo nuovo sistema garantirà un ulteriore varietà alle sensazioni trasmesse dai nostri polpastrelli.

La seconda novità riguarda i grilletti adattivi, le cui funzioni verranno incorporate ai già esistenti L2/R2. Gli sviluppatori dei giochi potranno programmare la resistenza dei grilletti in modo tale che il giocatore possa decidere come dosare – esempio – la corda di un arco tesa prima di scagliare una freccia o la quantità di pressione da mettere sul pedale di un’acceleratore quando ci si muove su un terreno accidentato a bordo di un fuoristrada.

 

Fonte: PSU

 

Consigliati dalla redazione