Grandi notizie per i fan di League of Legends!
In occasione dei festeggiamenti per il decimo anniversario del celebre titolo targato Riot Games, gli sviluppatori hanno rivelato il loro piano per ampliare l’universo del proprio brand di punta con una nuova line up di prodotti. Non si tratta di un mero aggiornamento o di qualche gadget di second’ordine, ma di una vera e propria manovra commerciale che introdurrà titoli dal diverso stile di gioco e, persino, una serie tv animata e un documentario.

Ma andiamo con ordine.

Il primo nuovo annuncio riguarda Legends of Runeterra, gioco di strategia free-to-play basato sull’utilizzo di carte ispirate al mondo di League of Legends. Ogni personaggio vanterà un proprio stile di gioco e determinati vantaggi/svantaggi nelle partite, cosa che permetterà ai giocatori di costruire il proprio mazzo in base alle proprie preferenze. A quanto detto dagli sviluppatori, ci saranno più metodi con i quali acquistare nuove carte da gioco, ma hanno tranquillizzato subito il pubblico specificando come sarà possibile giocare a Legends of Runeterra in modo del tutto gratuito senza particolari svantaggi sui giocatori paganti. Non aspettatevi un gioco pay-to-win, quindi! Prima di lasciarvi al trailer qui sotto, vi ricordiamo non solo che Legends of Runeterra sarà rilasciato su PC e su Mobile nel corso del 2020, ma che potete già pre-registrarvi per il gioco cliccando qui.

 

 

Il secondo grande annuncio di Riot Games riguarda League of Legends: Wild Rift, MOBA 5v5 molto simile al capostipite del brand che, però, è stato programmato e pensato per funzionare esclusivamente su Mobile e su Console. Il gioco, infatti, sfrutta le meccaniche dei twin-stick shooter (nello stile di The Binding of Isaac, per capirci) per mettere in scena scontri dalla durata variabile tra i 15 e i 18 minuti. Anche per League of Legends: Wild Rift è stata aperta una pagina di pre-registrazione (che trovate qui), in attesa dell’uscita su Mobile nel 2020 e di quella su console che, a quanto pare, arriverà leggermente più in ritardo.

 

 

Dopo l’annuncio di Legends of Runeterra e di League of Legends: Wild Rift, Riot Games ha rivelato lo sviluppo di altri tre titoli senza nome legati all’universo di LoL che verranno rivelati integralmente solo nel corso del 2020.

Il primo di essi, chiamato per ora Project A, è un FPS per PC con una forte attenzione sulla diversa caratterizzazione dei personaggi giocabili. Da quello che si è visto si potrebbe pensare a un Overwatch mescolato con le meccaniche competitive di un Call of Duty. Sicuramente è ancora troppo presto per entrare nel dettaglio, ma siamo molto curiosi di mettere le mani su questo nuovo progetto.

 

 

Project L, invece, sembra essere il nome in codice di un picchiaduro ambientato nello stesso universo di League of Legends. Sono ormai anni che si vociferava del possibile sviluppo di un titolo di questo genere e, finalmente, sembra che manchi ormai poco all’annuncio ufficiale.

 

 

Infine, Project F è stato annunciato come un titolo che “esplora le possibilità di attraversare il mondo di Runeterra con i propri amici”, ma non sono stati dati dettagli aggiuntivi e, a differenza dei primi due progetti misteriosi che a quanto pare arriveranno nel 2020, non è stato fornito nemmeno un ipotetico periodo d’uscita. Si tratterà di un open world con elementi action oppure di un MMORPG? Voi cosa preferireste?

 

League of Legends Project F

 

L’ultimo progetto videoludico rivelato da Riot Games è League of Legends Esports Manager, un titolo che vi permetterà di gestire la vostra personale squadra di giocatori, assegnare loro dei contratti e supervisionare gioco per giorno i loro progressi. Il gioco vanterà la presenza di veri professionisti del settore provenienti dalla LoL Pro League, ma gli sviluppatori contano di espandere il titolo anche ad altre leghe regionali in un prossimo futuro.

 

League of Legends Esports Manager

 

Per i fan del gioco originale, invece, l’annuncio di Senna come nuovo campione giocabile è stato un momento da cardiopalma, in quanto il personaggio in questione era stato apprezzato dal pubblico sin dalla sua presenza nella storia di Lucian. Presentata come un personaggio di supporto, Senna sarà disponibile in Public Beta dal 29 ottobre, mentre raggiungerà i server globali a partire dal 10 novembre.

 

 

Chiudiamo questa carrellata di annunci con Arcane, serie animata basata (ovviamente) sull’universo di LoL che verrà sviluppata internamente da Riot e che, salvo particolari ritardi, sarà disponibile il prossimo anno su piattaforme non ancora specificate.

 

 

Cosa ne pensate di tutte queste notizie? Quale dei titoli annunciati stuzzica di più il vostro interesse? Siamo veramente curiosi di capire come verrà gestita tutta questa mole di prodotti, ma per il momento non possiamo fare altro che elogiare la voglia di Riot Games di ampliare i propri orizzonti.

Essere un fan di League of Legends non è mai stato bello quanto adesso.

 

 

Fonte: Gameinformer

 

Consigliati dalla redazione