La seconda vita di No Man’s Sky è ormai un argomento vecchio. Le nuove feature introdotte negli ultimi tempi hanno anche reso il gioco molto più vivo, e garantiscono agli utenti che hanno ripopolato le lande intergalattiche del titolo Hello Games, sempre qualcosa di nuovo da fare. Stavolta, la fantasia degli esploratori spaziali ha permesso la creazione di qualcosa di molto notevole.

Sette giocatori di No Man’s Sky hanno infatti creato un luogo che loro chiamano “Bermuda”, composta da una serie di carcasse di fregate intergalattiche. Il chiaro riferimento è al Triangolo delle Bermude, la leggendaria zona dell’Oceano Atlantico a cui la storia popolare ha imputato la sparizione di navi e aeromobili di ogni tipo nel corso della storia.

I giocatori hanno sfruttato una caratteristica già presente nel gioco, ovvero quella delle fregate arenate presenti nei vari mondi, e tramite gli oggetti per manipolare il terreno le hanno estratte dalla terra e riposizionate. Non danno nessun vantaggio a livello pratico, si tratta solo di una costruzione ambientale per conferire spessore a un universo con degli elementi suggestivi di qualche tipo. Questi giocatori, invece, sono riusciti a ideare qualcosa da quello che, sulla carta, è di fatto un orpello puramente estetico.

 

 

Una vera e propria opera d’arte in No Man’s Sky

Potete ammirare il lavoro del suddetto gruppo di giocatori grazie al video che trovate qui sopra, registrato dalla prospettiva di BoidGaming, uno degli account coinvolti nella costruzione. Bermuda è composto da quattro basi in totale e, come potete vedere dal video, ci sono anche dei glifi che permettono di usare un portale per visitare altri pianeti. Un piccolo richiamo alla “sparizione” dell’originale Triangolo delle Bermude.

Colpisce anche il livello di dettaglio che i giocatori hanno voluto imprimere nella loro costruzione. Non è solo un orpello fatto per creare qualcosa da dare in pasto alla viralità della rete, ma una vera e propria opera dell’ingegno fatta per durare. La suggestione di Bermuda è anche merito di come Hello Games ha costruito le fregate, che dietro alla loro estetica decadente e nostalgica nascondono qualcosa come quindicimila pezzi poligonali diversi.

Una vera e propria opera d’arte, non trovate?

 

Fonte: Kotaku

 

Consigliati dalla redazione