Quando si ha tra le mani una gallina dalle uova d’oro come Pokémon GO, c’è il bisogno da parte degli sviluppatori di supportare continuamente la propria opera, nel tentativo di non spingere i giocatori a disinstallare l’applicazione sul proprio dispositivo mobile.

Nel corso del tempo, Niantic è infatti riuscita a rilasciare nuovi contenuti che spaziano da nuovi Pokémon (ovviamente) a nuove modalità di gioco, tanto da rendere il titolo attuale un prodotto del tutto nuovo rispetto alla sua incarnazione originale. Dopo aver inserito le lotte con gli allenatori presenti nella propria lista amici, sembra che ora la software house californiana sia pronta a fare il grande salto, proponendo al suo pubblico una vera e propria modalità competitiva online.

 

 

Con l’annuncio su Twitter, che potete trovare qui sopra, viene presentata la GO Battle League, una nuova feature online che, in base a quanto comunicato, farà la sua comparsa in Pokémon GO in una non meglio precisata data d’inizio 2020. In un post sul suo sito ufficiale, Niantic rivela che la GO Battle League incoraggerà i giocatori a “uscire di casa e a esplorare il mondo”. Per guadagnare il proprio accesso alla lega, infatti, sembra che sarà necessario muoversi e interagire con gli altri giocatori, ma non è stato ancora comunicato quali saranno le meccaniche nel dettaglio. Quello che è certo, però, è che sarà possibile affrontare allenatori da tutto il mondo attraverso un sistema di matchmaking, in modo da salire di livello e rivaleggiare contro gli sfidanti più potenti.

Con questo corposo aggiornamento, Niantic spera di rendere le battaglie di Pokémon GO “più competitive e accessibili” per gli allenatori di tutto il mondo.

 

 

E a voi convince questa nuova aggiunta al gameplay oppure preferite aspettare di saperne di più per giudicare? Pensate che le battaglie del titolo Niantic vadano bene così o siete tra coloro che vorrebbero introdurre un combat system più vicino ai titoli targati Game Freak? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Fonte: Nintendolife

 

Consigliati dalla redazione