Negli ultimi giorni si susseguono le notizie riguardanti Star Wars Jedi: Fallen Order, prossima opera di Respawn Entertainment che sembra intenzionata a proporre il titolo single player definitivo legato all’universo creato da George Lucas.

Dopo aver scoperto alcuni dettagli sul frame rate e sulla crescita del personaggio, il produttore Blair Brown ha rivelato in un’intervista a US Gamer che i giocatori non avranno a disposizione un sistema di viaggio rapido. Per raggiungere i vari punti delle ampie mappe che andremo a esplorare, infatti, dovremo muoverci all’interno della mappa di gioco, scoprire le scorciatoie e sfruttare l’ambiente circostante per poterci spostare con comodità. Nel caso atterrassimo su un nuovo pianeta e decidessimo di esplorare la zona prima di tornare nel corpo celeste precedente, saremo costretti a ricordarci il punto esatto di atterraggio della nostra nave perché solo al suo interno sarà possibile attivare la funzione di spostamento tra i pianeti.

 

 

Sembra chiaro, quindi, che Fallen Order sia un’esperienza basata fortemente sull’esplorazione del mondo di gioco, caratterizzata da una filosofia e da alcune meccaniche provenienti dai più famosi metroidvania. Si tratta sicuramente di una voluta scelta di design, che ci sentiamo di approvare, ma che ci riserviamo di giudicare solamente una volta testata con mano. Se da una parte potrebbe essere una decisione interessante, dall’altra c’è il rischio che questa feature possa sfociare in un fastidioso backtracking, ma, come già anticipato, potremo trarre conclusioni definitive tra meno di un mese.

 

 

Blair Brown, nella sua intervista, motiva la decisione presa dalla software house affermando:

 

Uno degli elementi più importanti del gioco è proprio il viaggio da affrontare, ripetere ed esplorare. Non avere il viaggio rapido incoraggerà i giocatori a uscire dal sentiero principale, trovare scorciatoie e comprendere a fondo il livello. Inoltre, attraversare le varie zone, vi permetterà di vedere alcune cose che non avreste mai visto se aveste utilizzato il viaggio rapido per affrontare i percorsi più critici ogni volta.

 

E voi siete d’accordo con il produttore del gioco oppure avreste preferito la possibilità di muovervi da un checkpoint all’altro? Fatecelo sapere con un commento sui social e continuate a seguire BadTaste per non perdervi nessuna notizia dedicata al nuovo titolo targato Respawn Entertainment!

 

Fonte: GamingBolt

 

Consigliati dalla redazione