Nintendo Switch è sul mercato da due anni e mezzo, essendo uscito nel marzo del 2017, e sta entrando quindi in quella fase del ciclo vitale di una console nella quale è possibile arrivi un taglio di prezzo. Stando però alle parole del presidente della compagnia, Shuntaro Furukawa, ciò non si verificherà in tempi brevi, e forse nemmeno sul medio periodo.

Gli ultimi risultati finanziari diffusi dall’azienda sono stati più che positivi e nelle sue intenzioni fin quando Nintendo Switch e la sua versione incentrata sulla portabilità, Nintendo Switch Lite, continueranno a vendere con questi ritmi, non si verificherà alcun taglio di prezzo. Furukawa ha affermato che la compagnia intende mantenere il prezzo pieno quanto più a lungo possibile. Considerando che le festività sono ormai alle porte sarebbe quindi del tutto inutile aspettarsi un taglio ufficiale per il Black Friday e per Natale, Nintendo vorrà capitalizzare al massimo il periodo così intenso e massimizzare i profitti. Un eventuale ritocco dei prezzi delle proprie piattaforme di gioco potrebbe magari arrivare nel corso dell’anno venturo, ma non ci sentiremmo di scommetterci, almeno per i primi mesi.

 

Leggi anche:

 

Cosa ne pensate, fa bene Nintendo a non ricorrere a un taglio di prezzo per Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite? Ditecelo nei commenti!

 

Fonte: GamingBolt