Se pensate di passare troppo tempo davanti ai videogiochi, allora forse non vi è giunta all’orecchio l’impresa del noto streamer GiantWaffle.

Andrew “GiantWaffle” Bodine è un ragazzo di 26 anni dal Texas che, a novembre, ha deciso di infrangere ogni record; o quantomeno quello di Jackson “JayBigs” Bigsby, famoso per aver giocato 569 ore in un mese, nell’agosto del 2019. Andrew ha intrapreso quindi questa sua personale missione, giocando davanti a una telecamera 19:14 ore al giorno, per 30 giorni di fila, e dormendo circa quattro ore a notte.

Il risultato, come potete vedere dal post su Twitter che trovate qui sotto, è stato quello di aver raggiunto 572 ore e 44 minuti, riuscendo a garantire a GiantWaffle il tanto ambito Guinnes World Record.

 

 

GiantWaffle ha sapientemente scelto i giochi da affrontare in questo freddo novembre e tra questi è possibile trovare titoli come Death Stranding e Luigi’s Mansion 3, caratterizzati da una longevità ben definita, ma anche prodotti capaci di tenervi incollati al Pad per un tempo indeterminato, come Rocket League e Factorio.

Andrew, estremamente soddisfatto per il risultato, ha anche affermato di aver superato i 10.000 nuovi iscritti nel corso dell’ultimo mese, che vanno ad aggiungersi ai suoi follower precedenti, per un totale di 880.636 nel momento nel quale stiamo scrivendo questo articolo.

 

 

Sicuramente si tratta di un risultato meritevole di attenzione, che fa trasparire la passione dello streamer per questo media e la sua grande resistenza nel dormire poco e passare così tante ore davanti a uno schermo.

E voi quanto pensate di poter resistere, prima di gettare la spugna? Pensate che sia un record raggiungibile, oppure avete bisogno di riposare più di quattro ore a notte? Fateci sapere le vostre performance qui sotto nei commenti!

 

Fonte: IGN

 

Consigliati dalla redazione