Sono passate poche ore dal termine del recente State of Play, appuntamento a tema PlayStation con cadenza irregolare che ci permette di dare uno sguardo al futuro dell’industria videoludica.

Per coloro che non hanno avuto occasione vedere il video, siamo qui per prendervi per mano e per accompagnarvi attraverso i venti minuti di annunci e trailer, nella speranza possiate trovarli interessanti quanto li abbiamo trovati noi.

Lo State of Play è iniziato mostrando il LED di PlayStation 4 che passa dall’arancione dello stand-by al bianco/azzurro dell’accensione. Una cosa abbastanza normale, se non fosse per il suono che ha accompagnato questo momento; un suono proveniente direttamente dal menù dei primi tre Resident Evil.

 

Untitled Goose Game

 

Con l’ansia di star per assistere all’annuncio del tanto atteso Resident Evil 3, ci troviamo spiazzati quando la grafica del primo trailer appare caratterizzata da texture poco definite e da uno stile artistico ben diverso da quanto potevamo aspettarci dal titolo Capcom. Pochi secondi e ci rendiamo conto che, forse, il remake delle avventure di Jill Valentine verrà annunciato in seguito, perché il primo trailer di quest’ultimo State of Play si focalizza su Untitled Goose Game, puzzle game realizzato dai ragazzi di House House. Con un divertente video dai toni umoristici, apprendiamo che potremo vestire i “panni” dell’oca videoludica più famosa al mondo anche su PlayStation, a partire dal 17 dicembre.

La palla viene passata poi a Spellbreak, battle royale con ambientazione fantasy in uscita il prossimo anno. Nel corso del breve video, viene annunciato che sarà possibile testare la Beta di questo interessante esperimento a partire dal prossimo anno, ma non sono stati aggiunti dettagli più precisi. Si tratta senza dubbio di un’idea innovativa, che potrebbe portare una boccata d’aria fresca all’interno di una tipologia di gioco che, negli ultimi mesi, sembra essere andata leggermente ad arenarsi.

 

 

Neanche il tempo di poter sognare un battle royale davvero innovativo, che arriva Media Molecule a presentarci il nuovo trailer di Dreams. Per coloro che ancora non lo conoscessero, Dreams è un gigantesco titolo sandbox che permette ai giocatori di “dare vita ai propri sogni” e di creare dei veri e propri nuovi giochi, in modo da poterli mettere a disposizione degli utenti online e condividere così una propria esperienza videoludica. Un trailer interessante, che mette in mostra le potenzialità dell’opera Media Molecule e che ci dimostra, per l’ennesima volta, la bravura del team di Little Big Planet.

Affascinati dalle infinite possibilità di Dreams, con il trailer di Superliminal torniamo alla realtà, o, meglio, a quella che crediamo essere tale. Superliminal è un puzzle-game in prima persona sviluppato da Pillow Castle, team che si pone l’obiettivo di giocare con la nostra mente e con il maggior numero di illusioni ottiche possibili. Tridimensionalità, profondità di campo, effetti ottici sono solo alcuni degli elementi che dovremo prendere in considerazione per superare la moltitudine di sfide proposte dai creatori di questa piccola perla. Piccola perla che, ufficialmente, arriverà anche su PlayStation 4 a partire dal prossimo anno.

Con il trailer successivo, invece, si passa a parlare di PlayStation VR, grazie a Paper Beast, sviluppato dal team di Another World, Pixel Reef. Interessante esperienza sensoriale, Paper Beast uscirà il primo trimestre del prossimo anno sulla principale console casalinga targata Sony, nel tentativo di condurre più persone possibili in un mondo popolato da fantastiche creature dai comportamenti più vari.

A qualche giorno di distanza dal leak, è stato reso ufficiale anche il nuovo trailer di Kingdom Hearts 3: ReMIND, DLC dedicato alle avventure di Sora e compagni che sarà disponibile su PlayStation 4 a partire dal 23 gennaio. Inutile dire che, da quanto si è visto, sembra che gli sviluppatori siano andati incontro a tutte le richieste fatte dai fan, permettendo ai giocatori di utilizzare altri personaggi in combattimento e di proseguire con tutti quegli elementi di trama che non hanno trovato spazio al termine del tanto atteso terzo capitolo. Per gli amanti del brand Square-Enix: sì, in questo contenuto aggiuntivo saranno presenti alcuni personaggi provenienti dal mondo di Final Fantasy.

 

 

Incuriositi dalle potenzialità del nuovo DLC di Kingdom Hearts, rimaniamo leggermente frastornati quando lo State of Play ci mostra un nuovo video di gameplay proveniente da Predator: Hunting Gorunds, titolo prettamente multiplayer che sembra voler riportare in vita il franchise dal punto di vista videoludico. Siamo curiosi di capire se le meccaniche ideate da Illfonic sapranno conquistarci e rendere onore a uno dei film più iconici degli anni Ottanta, ma per saperlo dovremo attendere aprile 2020, mese nel quale il titolo sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One e Pc.

Come un fulmine a ciel sereno, ecco che il nostro cuore subisce un netto aumento di battiti quando, nella seconda metà di questo evento PlayStation, viene finalmente mostrato il primo gameplay trailer di Babylon’s Fall. Titolo sviluppato da Platinum Games, Babylon’s Fall si presenta come un fantasy dalle tinte dark, caratterizzato da una palette cromatica a dir poco curata e da un combat system evidentemente rivolto a un pubblico di hardcore gamer. Se avete amato Bayonetta, Nier: Automata e Astral Chain, sembra proprio che questo possa diventare uno dei vostri titoli più attesi del prossimo anno. Purtroppo pare che dovremo aspettare l’estate 2020 per avere nuove informazioni riguardo la promettente opera targata Platinum, ma la speranza di vedere Babylon’s Fall ai The Game Award è l’ultima a morire.

 

 

Siamo ormai agli sgoccioli di questo State of Play, ma, nonostante i titoli annunciati, i nostri pensieri sono ancora rivolti a quel suono sentito all’inizio della presentazione. Nemmeno a farlo apposta, ecco che, con la promessa di nuove informazioni per Resident Evil: Project Resistance, viene mostrato il trailer d’esordio di Resident Evil 3. Come se non bastasse, viene anche ufficializzata la data d’uscita (3 aprile 2020) e il fatto che il già citato Project Resistance andrà ad affiancarsi alla campagna single player del nuovo titolo Capcom, come modalità multigiocatore di Resident Evil 3. Fateci sapere cosa ne pensate di questa nuova incarnazione del celeberrimo titolo datato 1999, commentando direttamente la notizia dedicata!

Dopo un video dedicato ai 25 anni di PlayStation, l’ultimo State of Play dell’anno si conclude con un teaser di Ghost of Tsushima, opera sviluppata da Sucker Punch in arrivo, probabilmente, il prossimo anno. Un video che non mostra molto, ma che rimanda la conclusione di quanto visto ai The Game Awards di venerdì notte.

 

 

Sony chiude in bellezza uno State of Play dal ritmo variegato, capace di annunciare nuovi titoli AAA (per quanto già anticipati dai rumour) e, allo stesso tempo, lasciando il giusto spazio ai progetti più indipendenti. Un breve spaccato di alcune cose che potrete trovare su PlayStation 4 il prossimo anno, che ci ricorda perché amiamo questo linguaggio e che non importa quali siano i nostri gusti, perché per gli appassionati di videogiochi non c’è mai stato un periodo tanto ricco di differenti titoli da giocare.

 

 

Consigliati dalla redazione