Square Enix ha voluto farci proprio una bella sorpresa oggi. Anzi, due. Avrete letto sicuramente le notizie riguardanti i rinvii di Marvel’s Avengers e Final Fantasy VII Remake. Il titolo di Crystal Dynamics dedicato agli eroi più potenti della Terra uscirà il 4 settembre 2020 – ben quattro mesi di posticipo – mentre il ritorno dell’avventura di Cloud Strife di poco più di un mese, e uscirà il 10 aprile prossimo.

 

 

In entrambi i casi, si tratta di rinvii atti ad avere la sicurezza che entrambi i titoli escano nel migliore dei modi. Certo stupiscono i ben quattro mesi di Marvel’s Avengers, ma apprezziamo la volontà di Scot Amos e i suoi di voler lavorare con attenzione ai feedback dei giocatori.

Per quanto riguarda le informazioni sui rinvii, potete leggere le due notizie dedicate, con tanto di commento degli sviluppatori al riguardo:

 

 

State facendo i conti, vero? Lo sappiamo. E… sì, avete fatto i conti bene: aprile è un disastro.

Perché Resident Evil 3 esce il 3 aprile, mentre Cyberpunk 2077 il 16 aprile. In mezzo, ci si infila esattamente Final Fantasy VII Remake. Questo significa che nel giro di tre settimane saranno disponibili tre dei più attesi videogiochi dell’anno.

 

Square enix Marvel's Avengers final fantasy VII remake

 

Ed è un problema non da poco, su più livelli. Il primo è che si costringe il consumatore a scegliere, perché chiaramente non è una cosa da tutti i giorni spendere qualche centinaio di euro in meno di un mese per i pruriti videoludici. Poi, non ci si dovrebbe mai scontrare in maniera così sfrontata con dei colossi, lo insegnano Electronic Arts con Titanfall 2 e più di recente Need for Speed Heat, pubblicato quest’ultimo a ridosso del per niente atteso Death Stranding. Infine, l’attenzione mediatica: è difficile per gli organi di stampa, o almeno per una parte di loro, riuscire a coprire in maniera efficace questo trio di tripla-A come si deve.

Considerato anche che uno è il titolo di CD Projekt RED, videogioco attesissimo e fortissimo candidato al premio di Gioco dell’Anno già da ora, non ci sembra onestamente una scelta troppo saggia. Coraggiosa senz’altro, la cui noncuranza e spavalderia apprezziamo anche, ma forse poco lungimirante.

 

Final Fantasy VII Remake square enix

 

Speriamo che la mossa scriteriata di Square Enix paghi sul lungo termine. Difficile dire chi dei tre contendenti di aprile possa spuntarla, anche se Keanu Reeves da una parte se la gongola e, probabilmente, è facile puntare su quel cavallo lì. Bene per Marvel’s Avengers, che a settembre potrebbe avere senz’altro più spazio per emergere, soprattutto alla luce delle risposte di critica e pubblico non sempre lungimiranti, nella terza parte dell’anno potrebbe rappresentare un’uscita di grande spessore.