Come potete leggere nella nostra recensione, Square Enix è riuscita davvero a espandere le prime ore di Final Fantasy VII fino a creare un gioco vero e proprio, ricco di contenuti e dalla longevità superiore alle quaranta ore. Nel corso del nostro viaggio in compagnia di Cloud e dei suoi amici, abbiamo affrontato scontri adrenalinici, abbiamo riso in alcuni frangenti e pianto in altri, ci siamo allenati nella Palestra del Settore 6 e affrontato numerose creature nell’Arena.

Ma, una volta raggiunti i titoli di coda, cosa possiamo fare per continuare a potenziare i nostri personaggi e il loro equipaggiamento?

La software house nipponica non si è fatta trovare certo impreparata sui contenuti dell’endgame, garantendo numerose ore extra a tutti coloro che decideranno di non voler ancora lasciare Midgar. Al di là di nuovi scontri e di nuove missioni secondarie, a dirla tutta non particolarmente longeve, Square Enix ha deciso di sfruttare appieno il magnifico combat system di Final Fantasy VII Remake, realizzando quella che viene chiamata Modalità Difficile.

 

 

Una volta sbloccata la possibilità di affrontare nuovamente tutti i capitoli dell’avventura, sarà infatti possibile scegliere questa nuova difficoltà, caratterizzata non solo da nemici estremamente più ostici, ma anche da alcuni svantaggi che affliggeranno il party del giocatore.

I più coraggiosi che oseranno avvicinarsi a questa inedita modalità, infatti, non potranno accedere al menù degli oggetti, caratteristica che impedirà loro di utilizzare non solo le Code di Fenice, ma soprattutto gli Etere, necessari per il ripristino dei PM. PM che non potranno essere recuperati neanche nei punti di riposo sparsi per i vari livelli di gioco, che si limiteranno a riempire la barra della vita dei vari personaggi indeboliti. Questo comporta una gestione attenta e dedita al risparmio per quanto riguarda i Punti Magia, mettendo in seria difficoltà eroi come Aerith, votata agli incantesimi e poco portata agli scontri più fisici.

Per invogliare i valorosi che decideranno di competere in questa sfida, durante la Modalità Difficile sarà possibile guadagnare il doppio dei punti ESP a ogni scontro e il triplo dei PA per l’evoluzione delle Materie. In aggiunta a questa interessante feature, sono stati integrati anche nuovi scontri esclusivi di questa difficoltà, nuovi punti potenziamento per le armi da sbloccare e la possibilità di saltare rapidamente le sequenze in moto, che probabilmente avrebbero fatto impazzire anche i giocatori con più pazienza.

 

 

Come prepararsi adeguatamente a questa modalità tanto severa? Il nostro consiglio è quello di portare i personaggi sopra il livello 45 e di fare rifornimento di Materie dai negozianti, acquistandone 4 per ogni tipologia. In questo modo tutti i personaggi avranno a disposizione tutte le materie e creare le build adatte di scontro in scontro risulterà molto più semplice. Inevitabile, di conseguenza, equipaggiare “Energia” e “Rinascita” (meglio se portate ai livelli più alti) a ognuno degli eroi giocabili, in modo che tutto il party possa curare e far risorgere gli alleati, soprattutto durante le boss fight.

Per completare la preparazione alla Modalità Difficile, oltre al potenziare il più possibile Armi e Materie, suggeriamo di utilizzare Analisi su tutti gli avversari che incontreremo nel corso dell’avventura, in modo da essere sempre a conoscenza dei punti di forza e dei punti deboli di ogni nemico. In questo modo, infatti, potremo trovare sempre un modo di respingere gli avversari più impegnativi. Sia chiaro: qualche trucchetto non renderà questa sfida una passeggiata, ma vi permetterà di superare i primi livelli, per poi lanciarvi nel vivo dell’avventura. Il resto, purtroppo o per fortuna, dipende solo da voi e dalla vostra abilità di alternare i personaggi del party durante gli scontri.

La Modalità Difficile di Final Fantasy VII Remake può risultare un vero e proprio incubo e, soprattutto contro alcuni boss, la voglia di tornare alla precedente difficoltà sarà sempre dietro l’angolo. E voi sarete abbastanza coraggiosi da affrontarla?