VideogiochiAvalanche Studios

Aggiornato il 09 dicembre 2019 alle 01:19

« Un gunplay godurioso banalizzato da un open world poco interessante: la recensione di RAGE 2 »