Star Wars Jedi: Fallen Order è disponibile sul mercato da meno di tre settimane, ma sembra che molti giocatori non dovranno aspettare di completare il gioco per assistere a uno dei colpi di scena del finale.

Sia che siate sul divano a guardare la TV o che navighiate su YouTube, c’è infatti la discreta possibilità che vi troviate sotto gli occhi il nuovo trailer del titolo targato Respawn Entertainment, pubblicato in occasione del Giorno del Ringraziamento. Il problema? Semplice, il nuovo video promozionale spoilera brutalmente una delle sequenze finali del gioco, rivelando un elemento che molto giocatori avrebbero preferito di gran lunga scoprire giocando.

 

 

Pare che questo trailer sia infatti riuscito a far arrabbiare molte persone che, a così poco tempo di distanza dalla data di rilascio, non sono ancora riuscite a trovare il tempo per completare al 100% la campagna del gioco. Tra i giocatori colpiti da questo pesante spoiler c’è anche Stephen Totilo, editor-in-chief di Kotaku, che ha fatto notare come si tratti di una scelta particolarmente infelice per i giocatori, attuali o futuri, di Star Wars Jedi: Fallen Order.

Come avete potuto notare dalla dicitura spoiler, vi invitiamo a prestare attenzione nel guardare il video in testa a questa news, per evitare di rovinarvi l’esperienza nel caso non abbiate ancora terminato l’avventura di Cal Kestis. Ricordiamo che, inoltre, non è la prima volta che un trailer del titolo Respawn anticipa importanti eventi narrativi, in quanto anche il video mostrato nel corso dell’ultimo Inside Xbox presentava uno spoiler potenzialmente fastidioso.

Al momento non è chiaro di chi sia la colpa per questa sgraziata gestione commerciale, in quanto è vero che Eletronic Arts è il publisher del gioco, ma il video è effettivamente stato caricato sul canale ufficiale di Xbox, per promuovere la versione Xbox One del titolo.

Voi che ne pensate? Siete tra coloro che si sono rovinati il finale del gioco, oppure siete riusciti a sopravvivere al pericoloso video?

 

Fonte: Kotaku

 

Consigliati dalla redazione