Sekiro: Shadows Die Twice, come tutti i titoli FromSoftware, non ha un solo finale. Il totale delle conclusioni della vicenda che vede il Lupo protagonista si attestta a quattro, si possono ottenere seguendo determinate strade subito dopo una particolare biforcazione. Come vi abbiamo già spiegato nella nostra guida ai trofei e al platino, avrete bisogno di due diverse run per poter fare tutto quello che vi viene richiesto dai trofei, se non quattro nel caso in cui non vogliate fare il backup dei salvataggi, cosa che invece vi consigliamo, utilizzando un supporto USB esterno. Di seguito vi spieghiamo in che modo vedere tutti e quattro i finali.

 

Shura

Si tratta del più semplice e immediato da ottenere. Dopo aver sconfitto sia la Scimmia Guardiana che la Monaca Corrotta negli Abissi di Ashina, sarà il momento di tornare al Castello Ashina per la seconda volta (la prima è quella nella quale seguite le indicazioni di Kuro nella biblioteca): qui vi ritroverete a dover parlare con il Gufo, potrete decidere se difendere Kuro o se accettare le richieste del vostro avversario. Nel caso in cui doveste scegliere quest’ultima opzione vi ritroverete ad affrontare due boss fight che vi porteranno, una volta vinte, al finale Shura. Ovviamente questo è un bad ending, oltre a essere il finale che cancella gran parte della seconda metà di gioco. Il consiglio quindi è di fare un backup dei vostri salvataggi, accettare la richiesta del Gufo, assistere al finale, ricaricare il salvataggio e procedere verso la scelta di difendere Kuro, l’Erede Divino.

 

Purificazione

Accettato di difendere Kuro dovrete combattere contro il Gufo. Una volta vinta la battaglia tornate nella stanza dell’Erede Divino e origliate la sua conversazione con Emma. Parlate con quest’ultima dopo aver ascoltato tutta la discussione e datele ragione. Riposate all’idolo e poi parlate nuovamente con la donna, poi viaggiate fino all’idolo delle Tombe Antiche e parlate nuovamente con lei, si troverà sulla sinistra dell’idolo. Tornate quindi al Tempio in Rovina, dove lo Scultore si è preoccupato di tutti i vostri strumenti prostetici, e origliate la conversazione tra Emma e lo Scultore stesso. A questo punto parlate con la donna e fatevi consegnare un sonaglio, lo stesso che avevate ricevuto per sbloccare il ricordo della Tenuta Hinata. Con questo nuovo oggetto potrete sbloccare un secondo ricordo, che vi riporterà indietro nel tempo di tre anni, come già accaduto alla Tenuta. Una volta qui, tornate là dove avete combattuto contro la Falena e preparatevi a una nuova battaglia, forse la più difficile del gioco. Dopo averla vinta otterrete il finale Purificazione, la miglior conclusione che potete ottenere per la linea narrativa del Lupo.

Sekiro: Shadows Die Twice screenshot

Il Castello Ashina è il crocevia dei quattro finali del gioco

Separazione immortale

Dimostratevi fedeli a Kuro nel dialogo con il Gufo, sconfiggetelo, proprio come per il precedente finale, ma nel momento in cui Emma vi consegnerà il sonaglio non tornate alla Tenuta Hinata, bensì continuate la vostra avventura nel presente. Proseguendo di boss in boss arriverete a questo finale, che è quello standard e che non richiede alcun tipo di missione secondaria.

 

Il ritorno del Drago

Quest’ultimo è decisamente il finale segreto più ostico da ottenere. Così come nei precedenti due, accettate di difendere Kuro e sconfiggete il Gufo. Adesso vi serviranno alcuni oggetti che dovreste aver ottenuto nel corso della vostra avventura o che potrete recuperare adesso. Si parte dal Tomo Sacro del Tempio Senpou: nel caso in cui abbiate già sconfitto Genichiro (il boss sopra la stanza di Kuro) prima di completare il Monte Kongo dovreste averlo ricevuto da un monaco nella sala del Tempio, dove si suonano le campane per arrivare alle Terre dell’Illusione. L’alternativa è quella di recuperarlo sul fondo dello stagno vicino all’Idolo Area del Tempio, dove avete sconfitto il Centopiede nella padoga. Ora recatevi dalla Fanciulla dalle Acque del Ristoro (che si trova nel Sancta Sanctorum del Tempio Senpou), la ragazza che vi aveva consegnato la Lama Mortale. Vi consegnerà del riso: mangiatelo, riposate all’Idolo e chiedetele altro riso. Ripetete questo loop fino a quando la ragazza non inizierà a tossire, come se fosse stata colpita dal morbo del Drago. Vi chiederà quindi di poter guarire e per aiutarla vi servirà un Loto, che potrete trovare sia come loot nel tempio sia acquistandolo dal mercante che troverete a Shugendo. Una volta che le avrete dato il Loto riceverete il Riso per Kuro: consegnatelo all’Erede Divino e riceverete un dolce. Tornate al Sancta Sanctorum e assicuratevi che la Fanciulla non sia più al suo posto: se dovesse essere ancora lì, attendete un altro importante evento della trama principale (il tramonto, ad esempio), altrimenti raggiungetela subito nell’Illusione sfruttando il teletrasporto posizionato alle vostre spalle. Qui la Fanciulla vi parlerà di un secondo Tomo Sacro, che dovrete recuperare in fondo alla buia caverna alle spalle della Sala Principale del Tempio Senpou. Recuperatelo e portatelo a lei, vi parlerà dei Frutti del Serpente, che sono due e dovranno essere recuperati.

Il primo, il frutto fresco, vi condurrà al primo idolo del Monte Kongo. Dall’albero dove riposava Kotaro, scendete sulla sinistra, troverete un Ratto vicino a un argano: usate il Ninjutsu Burattinaio per ucciderlo e costringerlo a manovrare il meccanismo: farà salire per voi l’aquilone. Seguite il percorso di tutto il Monte Kongo fino ad arrivare a un punto in cui potrete usare il rampino sull’aquilone e piombare in una nuova zona, che vi condurrà a un idolo e ad una piattaforma che vi permetterà di lanciarvi sul Grande Serpente e ucciderlo (come con il Drago in Dark Souls 3). Sconfittolo, riceverete il primo Frutto. Il secondo, invece, vi condurrà nella zona dove avete sconfitto la Scimmia Guardiana: scendete nel punto più in basso dell’area che precede la battaglia, precisamente dove il veleno la fa da padrone. Scendete verso la palla e raggiungete la caverna che ospita il Serpente Gigante: non attaccatelo, bensì seguite tutta la grotta e arrivate fin dove troverete una scimmia, sulla quale usare il Ninjutsu Burattinaio. La scimmia distrarrà la serpe e vi permetterà di usare il rampino per salire su una piccola struttura, dove troverete il secondo Frutto. Tornate dalla Fanciulla e consegnatele entrambi i frutti, così da poter ottenere le Lacrime Congelate. Consegnatele a Kuro dopo aver battuto il boss finale e otterrete questo finale, dispendioso in termini di tempo ma appagante.

Consigliati dalla redazione