Sony ha in maniera del tutto inaspettata, ma sicuramente gradita per i giocatori, abbassato il prezzo di PlayStation Now, servizio in abbonamento che permette di giocare sulla propria PlayStation 4 i videogiochi appartenenti a un catalogo in continua espansione, del quale fanno parte produzioni per PlayStation 2 e PlayStation 3, fruibili solo in streaming, e PlayStation 4, giocabili in streaming o scaricabili direttamente sul disco fisso della propria console. Inoltre ha aggiunto una nuova opzione di sottoscrizione, quella trimestrale, che si va ad aggiungere a quella mensile e a quella annuale.

In Europa fino all’altro giorno l’abbonamento mensile costava 14,99€, ed è ora passato a 9,99€. La nuova opzione trimestrale costa 24,99€. Ad avere subìto il taglio più sostanzioso è stata la sottoscrizione annuale, che prima si attestava a 99,99€, ora invece a 59,99€. Un risparmio di 40€, ora la cifra da pagare è quasi la metà rispetto al passato.

Sony ha probabilmente optato per il taglio dei prezzi per meglio fronteggiare la concorrenza di altri servizi in abbonamento, su tutti l’Xbox Game Pass di Microsoft, ma anche, in futuro, Stadia di Google.

Inoltre nonostante sia stato lanciato in maniera ufficiale ormai quasi sette mesi fa (è arrivato in Italia il 12 marzo scorso), il servizio è ancora ritenuto insoddisfacente da alcuni giocatori, per motivi come l’impossibilità di giocare in streaming a 1080p e le problematiche tecniche che ancora si riscontrano.

Il catalogo di PlayStation Now comprende oltre 700 titoli. A essi si sono aggiunti ieri primo ottobre God of War, Grand Theft Auto 5, Infamous Second Son e Uncharted 4: Fine di un ladro, che però saranno disponibili solo per tre mesi, fino al 2 gennaio 2020, secondo un nuovo modello che porterà nel servizio più titoli di successo, ma per un periodo di tempo limitato.

 

 

Fonte: PlayStation Blog

 

Consigliati dalla redazione