Che Hideo Kojima fosse un appassionato di cinema non è di certo un segreto, e lui stesso ha detto più volte che il suo corpo “è composto per il 70% da film”. I suoi detrattori usano spesso questa sua passione come critica, definendo i suoi videogiochi troppo poco “giocosi” e troppo cinematografici. Di recente, proprio Hideo Kojima ha rivelato quali sono le sue intenzioni future anche attraverso Kojima Productions, ed è qualcosa che inevitabilmente farà quantomeno chiacchierare qualcuno.

In un documentario prodotto dalla BBC, Kojima parla del fatto che Kojima Productions farà anche dei film:

 

Nel futuro, Kojima Productions inizierà a fare anche dei film. Se una persona può fare una cosa bene, allora dovrebbe essere in grado di fare bene qualsiasi cosa.

 

Ovviamente, la prima cosa che si pensa dopo una dichiarazione del genere è: quando? Dopo Death Stranding arriverà finalmente il momento dell’esordio cinematografico? D’altronde, anche George Miller (Mad Max) ha dichiarato che, secondo lui, Hideo Kojima ha il tocco dei grandi registi. Kojima ha aggiunto:

 

Credo che nei prossimi 3-4 anni, tutto si sposterà sullo streaming: giochi, film e serie TV. Quando questo succederà, film, serie TV e videogiochi si competeranno lo stesso spazio.

 

 

Di fatto, possiamo dire che Hideo Kojima abbia sperimentato in tutti questi anni, in attesa di arrivare a produrre un film tutto suo. I filmati dei suoi titoli, in fondo, hanno una regia che più volte ha dimostrato di avvicinarsi notevolmente a quello che abbiamo visto fare nelle grandi produzioni cinematografiche.

 

Fonte: Kotaku

 

Consigliati dalla redazione