Come potete leggere nella nostra recensione, Star Wars Jedi: Fallen Order è riuscito a convincerci sotto quasi tutti i punti di vista, risultando una delle migliori produzioni legate al brand ideato da George Lucas più di quarant’anni fa!

Ma il titolo targato Respawn Entertainment è davvero difficile come dicono sul web?

Prima di provare a dare una risposta a questa domanda, permetteteci di fare chiarezza sul gameplay che ci troveremo di fronte, una volta avviato il gioco. Il combat system ideato dai ragazzi di Titanfall è, per certi versi, molto simile a quello proposto da From Software nel suo più recente titolo, Sekiro. Gli scontri, infatti, necessitano che il giocatore impari con attenzione i pattern dei nemici, per poter schivare i colpi con rapidità e per capire il giusto momento nel quale contrattaccare.

 

 

Per uscire vincitori da tutte le battaglie, non basterà semplicemente parare i colpi dei nostri avversari, ma saremo costretti a difenderci all’ultimo secondo, per permettere al nostro protagonista di creare un’apertura nella resistenza del nemico di turno. Questo andrà a diminuire la loro barra della stabilità che, se ridotta a zero, ci darà la possibilità di infliggere un danno diretto al povero Stormtrooper con il quale avremo ingaggiato battaglia. Non tutti gli attacchi, però, possono essere parati e capiterà talvolta di dover evitare per forza una mossa avversaria, troppo potente per essere contrastata con la nostra Spada Laser.

A questo sistema di combattimento molto simile al succitato Sekiro, si affianca però un utilizzo dei poteri della Forza stratificato e in grado di rendere gli scontri più vari e, innegabilmente, più semplici. Cal Kestis, infatti, potrà lanciare la propria Spada Laser, rallentare, respingere e attirare i propri avversari e scattare rapidamente per sottrarsi ai momenti più caotici. Insomma: c’è sempre un modo per prendere le distanze dai nemici e darci la possibilità di usare uno Stim di BD-1, in grado di guarirci per tornare in battaglia più forti di prima.

Star Wars Jedi: Fallen Order è quindi un gioco difficile?

La risposta è “dipende”. Dipende, infatti, dal grado di difficoltà con il quale si deciderà di affrontare l’avventura. Al livello più basso, ovviamente, non ci saranno grandi problemi, presentando dei nemici estremamente deboli e una forza d’attacco di Cal degna del Maestro Yoda. Per quanto riguarda le altre modalità di gioco, invece, possiamo evidenziare come il gioco potenzi gradualmente il danno dei nostri avversari, riducendo le statistiche del nostro allievo Padawan.

 

Star Wars Jedi: Fallen Order

 

Un altro elemento preso in considerazione dal gioco, invece, è il tempismo necessario per poter effettuare una parata perfetta, che diventa sempre più breve man mano che si selezionano i livelli di difficoltà più avanzati. Questo, purtroppo, presta il fianco a un discorso più tecnico, legato al coordinamento occhio-mano. Se per fare in modo che il nemico si sbilanci è necessario reagire all’ultimo minuto, questo “momento” è di più facile individuazione quando si preme il tasto poco prima di venire colpiti e non in una finestra di tempo più ampia. Aumentando il range nel quale poter contrattaccare, infatti, crea una fastidiosa sensazione di distacco dal colpo fisico, cosa che potrebbe danneggiare i giocatori nella seconda metà della storia, quando comprendere il momento esatto è cruciale per ottenere una parata perfetta e non solamente “buona”.

Paradossalmente questo (all’apparenza) semplice dettaglio, rende più complicato combattere con i nemici del secondo livello di difficoltà, rispetto che con quelli del grado nominato Gran Maestro Jedi. Certo, in quest’ultimo caso avremo una barra della vita che si esaurirà in fretta e gli Stormtrooper risulteranno essere insensatamente precisi, ma per certi versi ci troveremo di fronte a un titolo più “intuitivo”.

Detto questo, il titolo targato Respawn Entertainment rientra in quel tipo di prodotti che non vuole farvi premere tasti a caso durante i combattimenti, preferendo di gran lunga una gestione oculata degli scontri e, per certi versi, più tattica. In definitiva, Star Wars Jedi: Fallen Order è un titolo talvolta severo, ma facilmente padroneggiabile con la giusta dedizione e in grado di dare al giocatore un livello di sfida adeguato alle proprie capacità, a patto di riuscire a trovare una propria comodità nelle tempistiche della parata.

 

Consigliati dalla redazione