Essere oggi un appassionato di platform è sia una croce che una delizia. Questo perché nel corso dell’ultima generazione abbiamo assistito ad una vera e propria rinascita di un genere che, in realtà, non è mai realmente morto, rinascita che ci ha permesso di godere di produzioni decisamente ben fatte e pure di qualche piccolo capolavoro. Titoli come Sonic Mania, Guacamelee! o Rayman Legends sono lì a dimostrarlo. Ed è proprio dall’ultima avventura dell’uomo melanzana di Ubisoft che trae – molta! – ispirazione il sorprendente Unruly Heroes. Non a caso è sviluppato dall’esordiente Magic Design Studios, che tra le sue fila conta talenti che hanno contribuito alla creazione degli ultimi capitoli di Rayman. E ne migliora addirittura qualche già bellissima trovata.

Unruly Heroes reinterpreta, in piattaforme, il classico della letteratura cinese Il viaggio in Occidente, ripercorrendo le gesta di quattro eroi, capeggiati da Son Goku. Il guerriero scimmia porta la sua folta pelliccia anche in quest’ultima esperienza dai toni acquerellati, già disponibile da alcuni mesi su PC, Xbox One e Nintendo Switch, ed ora finalmente approdata sui lidi PlayStation 4. La trama è molto semplice, un mero pretesto per viaggiare in cerca di avventura dal ritmo piuttosto scanzonato: per bandire un minaccioso demone, dovremo esplorare vari mondi – 27, a scrolling multi-direzionale – per ricomporre una pergamena magica.

Unruly Heroes screenshot

Ogni personaggio ha le proprie peculiarità

 

Dalla nostra ci saranno le specifiche abilità dei quattro personaggi, da controllare uno alla volta e da alternare premendo un tasto. Sun-Wukong (o Son Goku) è armato di bastone allungabile, ed è piuttosto veloce, nonostante pecchi in resistenza; il monaco Sanzang è assai più fragile, ma è capace di controllare delle sfere da meditazione e di fluttuare a mezz’aria; il maiale umanoide Kihong può invece gonfiare il proprio corpo all’occorrenza, mentre Sandmonk è il classico tank, dai pugni letali. Fortunatamente, la caratterizzazione in termini di gameplay del nostro quartetto è assai percepibile una volta impugnato il pad, e va ad adattarsi alle tante situazioni messe a disposizione dal team di sviluppo.

“la varietà è uno degli aspetti più apprezzabili – ed evidenti – di Unruly Heroes”Proprio la varietà è uno degli aspetti più apprezzabili – ed evidenti – di Unruly Heroes. Tante e differenziate le aree, che trasmettono la sensazione di affrontare un vero e proprio viaggio verso l’inevitabile combattimento finale con il demone, così come i nemici e le trappole che le popolano. Varie sono soprattutto le meccaniche, che ci invitano a mettere alla prova riflessi e abilità senza sosta, scongiurando così la possibile noia. In alcuni momenti ci ritroveremo ora a combattere contro orde di avversari, ora a risolvere puzzle ambientali, ora a sfruttare le skill speciali di ogni personaggio grazie ad alcune statue sparse per i livelli, ora ancora a fronteggiare a muso duro boss possenti e ottimamente realizzati, per un lungo percorso mediamente impegnativo anche per gli appassionati più smaliziati del genere. Il tutto arricchito – e non poco! – da uno stile grafico ispiratissimo e perfettamente in linea con l’ambientazione. Il primo gioco di Magic Design Studios è semplicemente bellissimo da vedere, e altrettanto da giocare.

Unruly Heroes screenshot

Visivamente il gioco è una goduria per gli occhi

Sia chiaro, però, anche Unruly Heroes ha i suoi difetti. O comunque qualche caratteristica che si sarebbe potuta limare con un pizzico in più di attenzione – l’amore degli sviluppatori per i puzzle game è invece respirabile ad ogni frame. Alcune sezioni richiedono ad esempio di memorizzare alla perfezione il percorso per essere superate, con un pelo di frustrazione in agguato. Ci sono poi meccaniche genuinamente sorprendenti, che avrebbero avuto bisogno di essere maggiormente approfondite. Il divertimento del gioco sa però aumentare esponenzialmente proprio con il numero di giocatori coinvolti, per quanto la difficoltà si faccia conseguentemente più morbida.

Unruly Heroes, interamente giocabile in solitaria alternando gli eroi, offre anche una modalità multiplayer, con ogni utente a controllare uno specifico personaggio. Dimenticabile al contrario la modalità Versus, disponibile anche online. In ogni caso, su qualsiasi piattaforma lo mettiate, resta un videogame bello da vedere, dai contenuti vari e dal carattere coraggioso: siete pronti a partire anche voi verso luoghi inesplorati?

Consigliati dalla redazione

VOTO7,5
Tipologia di gioco

Unruly Heroes è un platform bidimensionale giocabile anche in modalità cooperativa ispirato al racconto cinese Il viaggio in Occidente.

Come è stato giocato

Abbiamo ricevuto un codice per il download da PlayStation Store.