Tra gli annunci più rumorosi dell’ultimo PlayStation 5 Showcase c’è Hogwarts Legacy, RPG ambientato nel mondo di Harry Potter sviluppato da Avalanche Software per Warner Bros. Il titolo arriverà nel 2021 inoltrato non solo sulla futura console Sony, ma anche su PS4, Xbox One, Xbox Series XS, oltre che su PC. L’entusiasmo attorno all’annuncio non deriva quindi dall’essere un titolo di punta per la next-gen, quanto dalla conferma ufficiale dopo i numerosi leak trapelati gli scorsi mesi riguardo un videogioco chiamato Harry Potter RPG.

 

 

Tuttavia il reale Hogwarts Legacy ha poco a che fare con il celebre maghetto ideato da J.K. Rowling. Il titolo infatti prende in prestito solo le ambientazioni dei romanzi, per renderci assoluti protagonisti di quei mondi. Del resto nel gioco siamo nel tardo Ottocento, e i fatti di Voi-Sapete-Chi sono ancora lontani. Un ottimo espediente per il team di sviluppo per sfruttare appieno la meravigliosa lore della saga di Harry Potter senza però avere vincoli di trama e personaggi. Anche perché, escluse le declinazioni LEGO e il titolo per mobile Harry Potter: Wizards Unite, le precedenti esperienze videoludiche con protagonista il celebre mago non è che fossero del tutto riuscite. Forse il capitolo del 2001, ma solo per il meme di Hagrid.

Tornando seri, Hogwarts Legacy si libera da qualsiasi legame narrativo con la controparte letteraria/cinematografica per rendere noi giocatori indiscussi maghi protagonisti, da personalizzare nel look e nell’appartenenza a una delle quattro casate della scuola di magia. L’idea quindi di poter plasmare il proprio destino dentro il fantastico mondo di Harry Potter è il punto forte di Hogwarts Legacy, considerata la varietà di luoghi e attività emersa nel trailer dell’annuncio. L’iconica scuola di magia e stregoneria appare in tutto il suo splendore: c’è la Sala Grande, la biblioteca, le numerose aule. C’è da andare a lezione per imparare a distillare pozioni, addomesticare animali fantastici, padroneggiare la magia e giocare a Quidditch. È inoltre importante stringere amicizie tra i vari studenti della scuola. A tutto questo si aggiungono location al di fuori di Hogwarts, tra cittadine note come Hogsmeade e nuove ambientazioni, ognuna abitata da particolari creature magiche, tra Troll, Dissennatori, draghi e altre mostruosità. Ma non solo.

 

hogwarts legacy

 

Hogwarts Legacy non si limita però a essere un Harry Potter simulator, ma costruisce attorno a sé una trama inedita dalle tinte epiche, come si può evincere dai ritmi solenni di voce narrante e theme musicale. Il concept di gioco ci vede come detentori di una chiave di un secolare segreto: non siamo semplici studenti, ma maghi in grado di percepire e padroneggiare l’Antica Magia. Da qui la necessità di coltivare ed accrescere talenti, così da migliorare le nostre abilità. Questo è quanto emerge dal sito ufficiale del gioco, perché il trailer mostrato all’evento PS5 si concentra principalmente sulla varietà di ambientazioni, e su una buona prestazione tecnica: sequenze panoramiche si alternano ad altre più adrenaliniche ed epiche, facendosi apprezzare particolarmente per la fisica fluida delle animazioni, e per il sistema di illuminazione davvero ottimo. A tal proposito, le aspettative sono alte visto il supporto delle nuove console alla tecnologia ray-tracing.

Le premesse attorno a Hogwarts Legacy sembrano per ora interessanti. Forse l’unico timore riguardo al titolo è legato ad Avalanche Software, già noto soprattutto per la serie Disney Infinity. Nonostante quindi l’ottimo rimaneggiamento di mondi consolidati come per l’appunto quelli Disney e Pixar, la sfida adesso sta nel rivolgersi a un pubblico più adulto, per lo più composto da millenials che hanno condiviso col maghetto l’adolescenza. Bisogna quindi vedere come Avalanche Software si approccerà a una lore dai toni più dark e maturi come quella di Harry Potter.

 

 

Ad ogni modo, seppur la sua uscita sia ancora lontana, Hogwarts Legacy si dimostra un titolo valido di attenzioni. La curiosità adesso è principalmente rivolta alla possibilità di personalizzazione, in termini sia di editor del personaggio che di scelte e relazioni con gli npc. Riguardo alle meccaniche di gioco, tocca invece capire meglio l’uso delle magie e gli approcci agli scontri. Sono ancora tanti gli elementi da scoprire, ma possiamo affermare che per ora Hogwards Legacy ha fatto riscattare l’amore verso il magico mondo di Harry Potter.